Val Del Chiese
Villeggianti che si fermano qui
lug
24
2012

Villeggianti che si fermano qui

Oggi entriamo negli uffici del Consorzio Turistico Valle del Chiese. Rosella lavora qui da sempre. Ricorda cosa era il lavorare nel turismo prima di internet, o quando i turisti si fermavano per tutta l’estate.

“Con l’arrivo dell’estate La mia famiglia lasciava la propria casa e l’affittavamo ai turisti. Noi ci trasferivamo in una più piccola. La Valle si riempiva di ospiti che conoscevamo da anni ed era una festa incontrare di nuovo tutti alla Famiglia Cooperativa e raccontarsi le novità dell’anno trascorso” dice Rosella.

Erano tempi in cui tra ospiti e valligiani nascevano vere amicizie. A volte anche qualcosa di più.

A Rosella è andata proprio così.

“Avevamo circa vent’anni, sia io che lui. Amici avevano consigliato alla sua famiglia di passare le vacanze qui in Valle del Chiese, e così loro hanno prenotato per due mesi”.

Avremmo voluto sapere da Rosella come è accaduto, in quale angolo della Valle si sono detti che cosa, qualche divertente aneddoto che accompagna ogni corteggiamento, la cosa del Chiese che galeotta fu…

Ma niente. Dobbiamo accontentarci dei sorrisi di Rosella e di quel sano senso della privacy che ancora sopravvive da queste parti mentre fuori imperversano trasmissioni televisive in cui ognuno racconta i fatti propri.

Sta di fatto che quel ragazzo di Milano è ancora qui con Rosella.

“Subito dopo esserci sposati, dovevamo decidere se vivere qui o in città. Scegliemmo per il Chiese, sapendo che ci saremmo privati di molte cose, ma che ne avremmo guadagnate altre importanti: più tempo per noi, crescere i figli in un posto sicuro, poter contare sull’aiuto dei propri vicini di casa, tanta natura attorno alla nostra vita”.

Immagine Allegata
POSTATO IN: sogni, turisti, una volta | 24 luglio 2012 - 7,12
Scrivi un commento
Il commento sarà pubblicato solo dopo la moderazione.




Invia Commento