Val Del Chiese
Terra per far crescere erbe
ago
07
2012

Terra per far crescere erbe

Il paese di Bondone ha la vista più bella che c’è del Lago d’Idro, ma se l’è conquistata arrampicandosi lungo una montagna ripida e rocciosa. Qui ci abita Angelo Rigacci, e anche lui ha fatto una scelta simile, cose belle e faticose insieme. Abbinata sempre di gran fascino.

La fatica sta nel passare intere giornate in giro tra i boschi alla ricerca di erbe il cui nome è del tutto sconosciuto a noi cittadini. Il bello sta già in questi nomi: aglio orsino, radicchio dell’orso, selene, bardana. E ancor più bello è la sua capacità di trasformare questi nomi in gusti per noi nuovi, esotici eppure così radicati in una terra non lontana dalla nostra. Il bello sta anche nella sua magica capacità di salvare sapori nuovi da prodotti più comuni della terra. Come le carote o il tarassaco, capace grazie ad Angelo di diventare qualcosa di molto simile al miele d’ape.

“Avevo un’azienda di piccoli frutti di bosco, ma negli ultimi anni il mercato è cambiato ed andare avanti è diventato sempre più difficile. Io sarei anche chef – dice di sé Angelo – ma qui ristoranti non ce ne sono, e di sicuro non ho mai pensato di andarmene da qui. E io, a raspare nei boschi, ci sono sempre andato, quindi non mi rimaneva che trasformarla in lavoro”. Ecco come riassumere in poche righe un intero business plan.

Un Business da Valle del Chiese, dove i numeri contano, ma più di essi conta la capacità di credere in questo posto.

Avevo voglia di farmi una famiglia, ma una famiglia non va d’accordo col lavoro di chef giramondo. Una famiglia ha bisogno di radici solide. Amo il mio lavoro, soprattutto perché mi ha permesso di avere una famiglia e di viverla tutti i giorni”.

Immagine Allegata
POSTATO IN: sapori, sogni | 7 agosto 2012 - 8,32
Scrivi un commento
Il commento sarà pubblicato solo dopo la moderazione.




Invia Commento