Val Del Chiese
Riscoprire è rilanciarsi
ago
08
2013

Riscoprire è rilanciarsi

Nel Chiese, la grande attenzione per la storia locale non ha nulla di malinconico o conservatore: “la nostra storia è la base per progetti di sviluppo locale che creano cultura e che spesso servono come materia prima per un turismo di qualità”, dice Maddalena Pellizzari .

Laureata in lettere con un master dedicato alla gestione delle imprese culturali, Coordinatore delle attività dell’Associazione Il Chiese di Storo, assessore del Comune di Daone (informazione e ricerca, coordinamento di iniziative di promozione territoriale, sport ed eventi) e vicepresidente dell’ecomuseo della Valle del Chiese, Accompagnatore di Territorio, Maddalena ha le carte in regola per rappresentare questo incontro tra storia e giovani del Chiese.

“Tempo fa l’Amministrazione comunale ha avuto un’idea, quella di raccogliere attraverso video interviste le memorie degli anziani per capire come è cambiata la vita nel nostro comune di Daone, in paese come nelle famiglie. Una raccolta che prendesse spunto dalla dimensione delle dighe, che in effetti sono state una presenza che ha profondamente modificato la geografia della Valle quanto la sua economia e vita sociale”.

Periodo di grande sviluppo, quello della costruzione delle dighe. Erano gli anni del boom economico e di una società in rapida evoluzione. Una situazione diametralmente opposta a quella attuale.

Credo che sia proprio nei momenti di crisi che ha più senso fermarsi un attimo e voltarsi indietro. Lavorare  sulla propria storia significa riflettere sulla propria identità, rimodellarla per poi ripartire”, dice Maddalena. Riscoprire, insomma, è rilanciarsi.

Immagine Allegata
POSTATO IN: acqua, una volta | 8 agosto 2013 - 6,16
Scrivi un commento
Il commento sarà pubblicato solo dopo la moderazione.




Invia Commento